• Oggi è: mercoledì, Gennaio 23, 2019

Diritti, uguaglianza e cittadinanza – Sostegno ad autorità degli SM nell’individuazione e scambio di best practice per l’applicazione della Decisione quadro UE sulla lotta contro razzismo e xenofobia mediante il diritto penale (REC-RRAC-HATE-AG-2016) – Scadenza: 5 Gennaio 2017

28/Settembre/2016

Diritti, uguaglianza e cittadinanza – Sostegno ad autorità degli SM nell’individuazione e scambio di best practice per l’applicazione della Decisione quadro UE sulla lotta contro razzismo e xenofobia mediante il diritto penale (REC-RRAC-HATE-AG-2016)

Scadenza: 5 Gennaio 2017

 

TITOLO DEL BANDO

Sostegno ad autorità degli SM nell’individuazione e scambio di best practice per l’applicazione della Decisione quadro UE sulla lotta contro razzismo e xenofobia mediante il diritto penale (REC-RRAC-HATE-AG-2016)

PROGRAMMA DI RIFERIMENTO

Diritti, Uguaglianza e cittadinanza (2014-2020)

DESCRIZIONE

Il bando promuove i progetti transnazionali che individuano e favoriscono lo scambio di best practice tra le autorità nazionali responsabili dell’attuazione della normativa nazionale sui crimini ispirati dall’odio e i discorsi che incitano all’odio. Sono considerati di particolare interesse i progetti che hanno rilevanza diretta per l’attuazione delle disposizioni nazionali che recepiscono la Decisione quadro dell’UE sulla lotta contro talune forme ed espressioni di razzismo e xenofobia mediante il diritto penale.

CHI PUO’ PARTECIPARE

Autorità pubbliche.
Possono invece essere co-applicant (o partner) di progetto enti pubblici, organizzazioni private, organizzazioni internazionali. Questi soggetti (escluso le organizzazioni internazionali) devono essere stabiliti nei Paesi ammissibili:

PAESI AMMISSIBILI

Stati UE, Islanda, Liechtenstein.

ENTITA’ DI CONTRIBUTO

La sovvenzione richiesta non deve essere inferiore a 75.000 euro. Il contributo UE può coprire fino all’80% dei costi totali ammissibili del progetto.

DOCUMENTAZIONE UTILE

Pagina web dedicata al bando